Punto Nemo

(Ebook)

Eiichiro Oda,un altro fottutissimo genio

Eiichiro Oda, cosa dire di più? Geniale, strabiliante, come il suo manga.

Il Segreto di Barbanera

Cosa nasconde il più terribile dei quattro imperatori?

Sfondamento dei Cieli Gurrenn Lagann!

Il più grande, in tutti i sensi, anime sui Mecha di questa generazione!

Dracula 3D, tutti ridono

Uno dei peggiori film di tutti i tempi, tutti i luoghi e tutti i laghi (cit.)

Etichette: , ,

Tutto sparisce dinanzi al trailer di Avengers: Infinity War

Tutto sparisce dinanzi a questo video.

Volevo scrivere un post su cosa stessi scrivendo in questo periodo, tesi, un paio di ebook, l'editing...ma tutto sparisce dinanzi al primo trailer, per quanto stringato possa essere, di Infinity Wars.

Thanos.

Il Guanto dell'Infinito.

Ibernatemi fino al 2018.

0 commenti
Etichette: , , , , ,

Il Self Publishing è il futuro, ma le curiosità vanno assecondate: La scoperta di 40k

[Nota: Il "Ieri" a cui mi riferisco è Mercoledì 15 Ottobre. Il post sarebbe dovuto uscire giovedì, ma impegni ne hanno impedito l'uscita.]

Il Self Publishing è il futuro, il tempo che vengano eliminati tutti i truffatori dentro e fuori.
Il Self Publishing permette agli autori di guadagnare di più.
Il Self Publishing permette di controllare l'intera opera.
Oh, io lo adoro, lo sapete...ma ieri mi è successa una cosa interessante!

In Italia, anche se la maggior parte degli editori è quella che è, se ci sono editori digitali che tentano di riempire il mercato con spazzatura di genere, ci sono anche case editrici che alla qualità ci tengono.
Posso citare Meridiano Zero, che ristampa un sacco di chicche che dio solo sa cosa vi succederà se non leggete.
C'è la Multiplayer, che ormai è una garanzia.
C'è la Minimum Fax, di cui non ho mai letto nulla, ma di cui ho visto molte belle cose e si nota subito la cura per le edizioni.
Cosa intendo dire?
Che ci sono editori che lavorano bene, nonostante la crisi, e nonostante l'Italia...ma ieri mi è successa una cosa interessante!

Ieri, dicevo, ma prima torniamo un po' più indietro.
Qualche giorno fa mi era venuta un'idea per un ebook, una sorta di saggio breve su un particolare argomento.
Appunto l'idea, uno schema, salvo il file e lo metto nella cartella dei "Prossimamente", come al solito.
Questo è successo una settimana fa circa.

Ieri, "Navigando online per fare ricerche per la tesi", mi sono imbattuto nel sito dell'editore 40k, che conoscevo già di fama e per alcuni ebook.
Mi sono messo a navigare sul sito, leggendo le loro headline, le modalità di selezioni e cose simili...e mi sono detto: Perchè no?

Oltre a qualche antologia non ho mai pubblicato con un editore (Facile capire perchè: I racconti pubblicati con le antologie non mi hanno fatto vedere un centesimo.), ,a 40k mi...incuriosiva, si.
L'idea che ho avuto sembrava valida per il formato breve e per il tipo di titoli che trattano, quindi, mi sono detto, perchè non provare?

Nonostante abbia pubblicato già tre ebook su amazon (Momento di bieca pubblicità: Se volete trovarli, sono tutti qui questo elenco, insieme ad alcuni ebook che ho editato: BUY IT BUY IT BUY IT...sottile come promozione, eh?) sia per motivi personali che per le cose che ho studiato, sono sempre stato incuriosito dalle Case editrici.
In che senso?
Nel senso che ho sempre voluto vederne una lavorare bene, cosa che non ho mai potuto appurare.



Ecco, qui sopra, la prova provata che ho fatto davvero quello che ho detto!
Ovviamente l'argomento dell'ebook non lo rivelo, sorpresa sorpresa, ma si tratterà, come potete notare sempre dall'immagine sopra (Non vi spaventate delle millemila finestre aperte...), di un videogioco.
Che mi ha accompagnato fin da "piccolo".

L'unica cosa che non ho trovato sul sito sono le modalità e i tempi di risposta, quindi non so se e quando mi risponderanno.
Intanto torno alla mia Tesi, che presto o tardi (Il tempo di sistemarla POI) finirà su Amazon, e a prendere appunti per questo ebook che, in ogni caso, vedrà la luce.
In un modo o nell'altro.



0 commenti
Etichette: , , ,

L'incantevole voce di Jessica Lange: Life on Mars in American Horror Story: Freak Show

Oggi volevo scrivere un post sul fatto che la scrittura della laurea mi tiene occupato per la maggior parte del tempo, il resto lo sto impiegando ad editare, tanto che non ho tempo nè per scrivere nè per il blog.
Ma ho sempre tempo per le serie tv e, oltre all'inizio di Supernatural, questa settimana mi ha donato un'altra, magnifica sorpresa: La prima puntata di American Horror Story Freak Show!

Puntata terribile, in senso positivo, che promette molto e che fa presagire una delle più spaventose stagioni da Murder House a questa parte, ma la cosa che più mi ha colpito è stata la Lange che canta "Life On Mars".
Come ha detto Giordano, probabilmente non è solo la sua voce, ma la sua presenza scenica. Beh, in ogni caso ve la lascio e sarete voi a decidere!

Ps: Se potete, guardatevi tutta la puntata che è meglio!


2 commenti
Etichette: , , ,

Il Seme di Azathoth. Cronache della famiglia Nemo Volume 1

Il Seme di Azathoth - Cronache della Famiglia Nemo Vol. 1 di Domenico Attianese
EDITING: Massimo Mazzoni
58 pagine 1,99 €
COPERTINA: Giordano Efrodini
LINK DIRETTO PER L'ACQUISTO

SINOSSI : Perché una nave di gesuiti è diretta verso un'isola deserta?  Perché il Capitano Rama Nemo e la sua ciurma, i più temuti pirati d'India, la assaltano pur sapendo che non contiene nulla di prezioso?  Cosa nasconde il misterioso Abate Rodolfo Acquaviva, che sembra conoscere tutti i segreti di Nemo?  
Il Capostipite della Famiglia Nemo dovrà affrontare pericoli ogni oltre immaginazione:   
Sacrifici Umani.   
Grandi Antichi.  
Dei Esterni.  
Viaggi nel tempo e combattimenti tra Kaiju.  
Senza immaginare che lo aspetta ben altro, e che per quelli della sua famiglia è solo l'inizio! 
La prima, movimentata, avventura dei Nemo!  La risposta alla domanda: Quando hanno iniziato a combattere ogni genere di mostruosità? E, soprattutto, Perchè? Cosa li lega alla più mortale delle divinità Indù? 

PRESENTAZIONE

Finalmente è pronta la nuova avventura del Capitano Nemo.
Anche se non è lo stesso nemo e la storia è ambientata all'incirca 500 anni prima di fatti narrati in Punto Nemo!
Il Seme di Azathoth narra le origini della dinastia dei Nemo, accenna ad alcuni dei più oscuri segreti della famiglia e ai motivi che li hanno spinti ad avventurarsi nel mondo come cacciatori di mostri. 
Non per loro volontà, ma ottenendone un notevole tornaconto.
Dietro di loro si nasconde molto di più che una famiglia di pirati e cacciatori, e in quest'avventura Rama Nemo si troverà ad affrontare il misterioso Abate Rodolfo Acquaviva, personaggio realmente esistito, intento ad evocare demoniache entità extradimensionali.
 A tempo di record, l'ebook, messo in anteprima su De Ebook Mysteris, ha già ricevuto una recensione sul blog di Alessandro Girola!


ACQUISTA IL SEME DI AZATHOTH - CRONACHE DELLA FAMIGLIA NEMO VOL. 1 SU AMAZON


Se non avete il kindle, niente paura, ecco le applicazioni GRATUITE per leggere comodamente l'ebook:
Applicazione per I-PAD 
Applicazione per apparecchi Android 
Applicazioni per PC e tutto il resto

0 commenti
Etichette: , , ,

La Blogosfera sta andando nella giusta direzione?...

.
Questa, ormai, è la rete.
..o anche "Sull'imbarbarimento della rete italiana", oppure potrei cambiarlo con "La degenerazione dell'indiffere".
Potrei continuare con altre decine di titoli fighi e spiegare perchè la chiusura di Strategie Evolutive sia un sintomo della decadenza culturale di questa nazione e, a conti fatti, della, per voler limitare il linguaggio scurrile, stronzaggine di certe persone.
Ma discorsi simili, e molto esaurienti, sono già stati fatti quiqui, qui e qui.
Discorsi molto esaurienti, che vi consiglio caldamente di leggere.

Altri post dedicati alla chiusura di Strategia sono stati fatti, e li ho letti, in giro per la rete, ma sono sotto forma di necrologi. Oppure non hanno capito un c**zo di quello che Davide intendeva nel suo articolo di chiusura, o nemmeno di Davide stesso.

Io ho conosciuto Strategie Evolutive sei anni fa, con questo articolo su Asimov. Il primo articolo di blog che abbia mai letto in assoluto.
Mi ha catturato il suo stile, le sue argomentazioni e il fatto che, per la prima volta, leggevo qualcuno che parlava di narrativa senza essere pomposo o retorico.
Da allora una delle cose che ho fatto ogni giorno è stato leggere Strategie Evolutive e rileggendo quell'articolo, ho notato due cose:

1) Davide è sempre rimasto fedele a se stesso.
2) Molte persone che lo commentavano, ora non ci sono più sul suo blog (Ovvio, direte, visto che è chiuso. Sono sparite da tempo.), ma sono altrove, a fare altre cose, o a scrivere stupidi necrologi per un blog che, probabilmente, da tempo non capivano più.
Ma d'altronde questo era un blog per appassionati del fantastico, gli stessi che in Italia leggono sempre gli stessi Asimov/Dick, Tolkien, King.

La domanda, come ha detto lo stesso Davide, è: Se si è disposti a essere indifferenti verso la chiusura di un blog di qualità come Strategie con un "Tanto ce ne sono altri", si è davvero tanto differenti dalla bestie?

Ma non è solo questo, non è solo la perdita di percezione della qualità ad essere il problema, ma anche il non voler ammettere che qualcosa li interessa, incuriosisce e istruisce.
Loro leggono un blog, ma non ne hanno bisogno. Lo leggono perchè annoiati, per sentire quali scempiaggini scrive il blogger, ma di certo non perchè sono interessati o perchè, magari, il blogger sa qualcosa che loro non sanno.
No, loro sono più intelligenti, sempre e comunque.

Se devo dirvi la verità, a me è sempre piaciuta più la sensazione di sentirmi stupido tra persone intelligenti, che intelligente tra persone stupide.
Non ho soddisfazione a vincere una gare di corsa contro qualcuno che non può camminare, ma la sensazione di aver gareggiato con dei grandi corridori? Quella è tutta un'altra storia.
Ma non tutti ci arrivano, perchè loro sono più intelligenti.
Sempre e comunque.

Io so solo che mi mancherà scoprire cose di cui ignoravo l'esistenza, ma mi consola molto il fatto che Davide sia ancora vivo, checchè ne scrivano alcuni, e più in forma che mai.

1 commenti
Etichette: , , ,

Non vi ho mentito, ma il futuro mi ha rapito

Il Lato oscuro vuole te.
Non ho mentito, nello scorso post, avvertendo del ritorno in auge del blog, pur in forma limitatamente limitata.
La colpa del mancato aggiornamento della settimana scorsa è stata...della linea e del tempo. (Linea internet e tempo non atmosferico.)

Questa settimana mi sono dedicato in quel di Parma per raddrizzare la mia linea temporale e controllare se i miei piani sarebbero andati come dovevano.
Se ve lo state chiedendo, si, sono andati come dovevano.

Nel mentre, nell'impossibilità di accedere ad una rete talmente stabile da permettermi di aggiornare questo luogo infernale, non sono certo rimasto con le mani in mano.

L'editing di una delle prossime pubblicazioni della Moon Base Factory  (Leggete il blog, mipiacizzate la pagina facebook) che, se devo dirvela tutta, è una cosa fighissima.
Demoni, santi, magia, lotte e fiamme.
Tante fiamme.

Fiamme che ci sono anche nel "Seme di Azathoth" prossimo ebook che pubblicherò.
Terminato, finalmente, ieri ho cominciato la revisione e a fine settimana passerà nelle mani degli editor e poi dei Beta Reader!
Intanto la copertina è già pronta, la prima cosa pronta di questo ebook, a dire il vero, sempre ad opera del mastro Giordano Efrodini.

Ci sarebbe altro da dire, ma, mentre vi sto scrivendo queste parole, la quarta puntata del Dottore mi sta attendendo.
E non può più aspettare.

4 commenti
Etichette: , , , ,

Tiriamo le fila di un'estate passata sotto la pioggia.

Quello che potete vedere a destra è stata la quantità di vegetazione che ho dovuto eliminare per poter accedere nuovamente, dopo mesi di abbandono alla natura, del mio amato blog.
Tigre compresa, presa come animale da guardia.

Il Primo segnale doveva essere mandato il primo settembre, ma faccende importanti come la ricerca di Libri per la tesi mi hanno tenuto intrappolato in quel di Fisciano.
Si, perchè tra poco mi laureo.
Editoria e Pubblicistica è, era, il mio corso di laurea.
Giornalismo, scrittura giornalistica e creativa, editing, correzione di bozze, creazione di ebook, sapete, tutta questa roba qui.
Peccato sia stato chiuso.
Io, in ogni caso, ho avuto la fortuna di frequentarlo.
Sapete cos'è stata la cosa più bella?
Il fatto che la fede del "Sense of wonder, Show Don't Tell, Pov Ballerino" non esiste, sempre che si voglia essere editor seri, ma, in effetti, c'è sempre un gran bisogno di pagliacci in giro.

Dicevo, tra poco mi laureo, ma non vi potrò parlare dell'argomento della tesi.
Il perchè è facilmente intuibile: Diventerà un ebook e, posso dirlo senza timore di smentita, sarà un ebook molto interessante.

Parlando di ebook ora sto ultimando la prima stesura de "IL Seme di Azathoth", che dovrebbe terminare entro la fine di questa settimana e arrivare sulla 10/12 mila parole.
Mentre decanterà per bene scriverò un altro raccontino, e poi verrà ripulito e mandato agli editore della Moon Base Factory.
Per la quale, oltretutto, sto editando un ebook che, posso assicurarvi, è una vera e propria bomba.

Che dire, riprenderò a postare più spesso, ma non come prima, il lavoro con "IlNadir.net" mi terrà più impegnato di prima.
Se volete leggere articoli su film scritti di mio pugno, potrete fare un giro lì sopra!

0 commenti
Etichette: , , , , ,

Moon Base Factory


Ebbene, dopo anni passati a collaborare nell'ombra, siamo finalmente usciti allo scoperto.
Non ci sono capi, boss, maestri, direttori, ammaestratori o cose simili, siamo un collettivo di puzzole che da anni collabora, in cui i membri mettono a disposizione le proprie abilità allo scopo di creare qualcosa.
E ci divertiamo. Un mondo.

Creiamo ebook.
Ammaestriamo puzzole.
Difendiamo i confini.
E quando Crom ci chiederà il segreto dell'acciaio noi sapremo cosa rispondere.

Come ho detto, esistiamo già da anni, abbiamo solo deciso, finalmente, di uscire allo scoperto e darci un simbolo, una bandiera.
Oltre al sito, linkato su, abbiamo una pagina facebooktwitter e google +.

Creiamo ebook, ripeto, ma di qualsiasi genere.
Dalla narrativa di genere alla manualistica, dalla storia alla fotografia, narrativa d'immaginazione e saggi.
Tutto quel che c'è, c'è già. E qualche che non c'è, c'è comunque, solo che ancora non si vede.

Perché puzzole, dite?
Perché definiamo, e ci piace, la nostra collaborazione come "Skunkwork Project" ossia:
a project developed by a small and loosely structured group of people who research and develop a project primarily for the sake of radical innovation.
Un piccolo gruppo fluido e radicalmente innovativo, totalmente indipendente nella creazione di progetti e nella gestione.
Ecco chi siamo.

E ci divertiamo proprio un mondo, non potete immaginare quanto.
Perché possiamo fare quello che vogliamo, quando vogliamo, come lo vogliamo, con l'aiuto di persone fidati.
E sono cose che, di questi tempi, sembrano essere sempre più difficili.
Negli anni avrete sicuramente letto degli ebook della Factory, anche se la factory non era ancora nata.
Seguiteci, e ne potrete leggere altri.
Sempre migliori.
E vi divertirete un mondo anche voi, garantito!


Link Utili:
Vision e Mission
Ultime Novità






2 commenti
Etichette: , , , , , ,

Literary Shots #1 (Ebook)

Literary Shots #1
di Attianese Domenico
Copertina di Giordano Efrodini
Editing di Giovanna Pironti
31 pagine circa a 0.99 €
Disponibile in formato Mobi
Mobi sul Kindle Store
Epub (Coming Soon)


Sinossi


Lo shot è un particolare tipo di bicchiere, utilizzato per alcolici ad alta gradazione, da bere tutti d’un fiato, alla calata, come si suol dire. 
I Literary Shots seguono lo stesso principio: letture intense, brevi ed immediate. 

Il mio obiettivo è stato quello di lasciare al lettore qualcosa di forte, non troppo breve da non poterlo gustare e ricordarne il sapore, né troppo lungo da doverlo buttar giù in più sorsi. 
Il principio del racconto breve ampliato dal principio dello shot. 

Questo volume contiene 10 Literary Shots, dei più vari generi e lunghezze. Attraverserete le situazioni più strane e assurde, bizzarre e misteriose.

Cosa succede alla fine di un Universo? Chi è che vi pone fine e fa ripartire l'intero creato?


Cosa può succedere nella notte di Halloween? Siete certe che sia sicuro, per la vostra vita, andare ad una festa in maschera?

Cosa siamo noi umani? Siamo davvero i padroni di questo mondo o...siamo altro?

Cosa accade quando un anno muore e un altro anno nasce?

Questo, e molto altro, potrete leggerlo all'interno di questo ebook.

Uno al giorno sarebbe l'ideale, non vorrete mica ubriacarvi?

La ricetta dei Literary Shots


Dopo mesi dall'uscita del primo ebook (Che, tra parentesi, le vedete, no?, è andato e sta andando benissimo) è uscito finalmente il mio secondo lavoro!
La gestazione di questo ebook è stata lunga e lenta, rallentata soprattutto da cose fastidiose come gli esami, i corsi da frequentare, il tirocinio da fare, che occupavano sia me che la mia editor, ma, alla fine, sono riuscito a pubblicare la mia prima antologia!

Chi bazzica questi lidi dovrebbe conoscere, e ricordarsi, dei "Literary Shot" (Termine, sottolineo, coniato da me medesimo. Se ci dobbiamo vantare, tanto vale farlo in modo completo, no?).
Dei mini-raccontini che ho pubblicato a cadenza irregolare su questo blog.
Ma non mi soddisfacevano, perchè, come mio solito, li scrivevo e li pubblicavo subito sul blog.
Quindi, dati i molti riscontri positivi che ho avuto, ho pensato:"perchè non sistemarli come Dio comanda, riscriverli, aggiungerne un paio inediti e pubblicare un ebook?"
Detto fatto!

Di seguito la lista dei dieci racconti:
Ronzio eretico
Anche da morto
Battaglia continua
Battuta di caccia
Ottavo giorno
Il macello
Primo nato
Pumpkinheads
Ultima missione
Per Vocazione?

Dieci racconti che spaziano nei generi più vari.
Ma questo ebook è qualcosa che vuole andare oltre, nel senso che non è scritto pensando a un genere, ma pensando ad un'idea.
L'idea di concentrare una storia intensa in poche centinaia di parole.
E, a sentire i Beta Lettori (che ringrazio ancora, insieme a tutta la crew) dovrei esserci riuscito!

Come acquistarlo?

L'ebook, per ora, è disponibile sono nella versione Mobi, in futuro potrà arrivare una versione epub e, magari, anche un PDF.
Il link per l'acquisto è sopra e, dopo, ve lo lascio sotto.
L'ebook è a 0,99 €.
Il precedente è a 0,92 €, immagino già la folla con i forconi e le torce che urla "Ci vuoi guadagnare". Certo.
Citando Lansdale "Ti diverte ciò che scrivo? Bene, pagami ancora e ti darò altro divertimento".
Quindi il suo costo è 0,99 €, comunque meno di un caffè!


E non posso far altro che augurarvi una buona lettura!

4 commenti

Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, un esempio di traduzione terribile.

J. R. R. Tolkien, 1916
J. R. R. Tolkien, 1916 (Photo credit: Wikipedia) Cosa c'entra? Centra, c'entra.
Il lavoro del traduttore è quello di trasporre un'opera, parlando di traduttori letterari, da una lingua all'altra.
Semplice, cristallino.
Non mi pare sia molto difficile da comprendere che la traduzione deve essere fedele all'originale il più possibile, il che implica:


  • Non aggiungere parole, frasi, periodi così tanto per allungare il brodo.
  • Tradurre fedelmente, non cambiando lo stile dell'autore o il livello dei dialoghi dei personaggi.
  • Non stravolgere la traduzioni cambiando completamente dettagli anche importanti, per dare un qualche tocco all'opera.
Ovviamente un traduttore deve adattare, ma adattare significa:


  • Tradurre in modo corretto i "Modi di dire" e i Proverbi, ossia tradurli con un modo di dire o un proverbio equivalenti. 
  • Adattare, in modo sensato, i nomi che in originale non avrebbero senso nella lingua in cui l'opera deve essere tradotta, lasciando stare quelli che tradotti vanno benissimo.
  • Non significa nessuno dei tre punti della lista precedente.
Detto questo, magnifici esempi di come NON si faccia una traduzione possono essere presi dall'edizione italiana de "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco"* di George Martin, zeppa di errori, aggiunte, appesantimenti linguistici. 



Possiamo parlare di errori di traduzione veri e propri del tipo (Di questi errori potete controllare la corretta traduzioni su GOOGLE TRANSLATE. Si, li traduce bene perfino il traduttore di Google.):


  • " A foot of shattered antler" tradotto con "Il rostro mutilato di un unicorno."
    Il Cervo, ossia il simbolo dei Baratheon, tradotto come "Unicorno" per dare un tocco più Fantasy alla storia.  Non so quanto questa versione, o tutta la traduzione, a dire il vero, possa valorizzare la reputazioni di Sergio Altieri, il traduttore.
  • I capelli si Sansa, che da "Ramati" in originale, "Auburn", diventano "Corvini".
  • "How are we to go home" tradotto come " Allora, dov'è la nostra casa?"  invece di un "Come andremo a casa?"
  • "Witch queen" tradotto come "Strega guerriera" invece che "Strega Regina"
  • "Young squires" tradotto come "Giovani Signori" invece che "Giovani scudieri"

Sorvolando gli errori di traduzione veri e propri, ci sono sparizioni di parole, apparizioni di parole, di periodi, spiegoni ed adattamenti insensati, eccone una piccola carrellata:


  • "Hand of King" tradotto come "Primo Cavaliere del Re". Inutile adattamento, andava benissimo "Mano del Re", perchè in originale era così e perchè è un nome collegato a numerose battute che, ovviamente, in italiano non si capiscono.
  • Aggiunte, del tipo:
    "She said sweetly" tradotto con "
    Rispose delicata, come si addice a una vera signorina di rango"
    "
    It should have been you." (Parlando di Bran) tradotta come "Avresti dovuto essere tu a schiantarti su quelle pietre, al posto di Bran."
    "
    Until tonight." tradotto come "O per lo meno, non c'erano stati terrori fino a quella sera."

    E potrei continuare, anche qui, per pagine e pagine, aggiunte su aggiunta, fatte perchè? Per dare spiegoni ai lettori? Per rendere un testo simile al Signore degli Anelli?** Per allungare il brodo in modo che la Mondadori potesse dividere meglio i libri in vari volumi ed incassare di più? 

English: George R. R. Martin at the 2011 Time ...
English: George R. R. Martin at the 2011 Time 100 gala. (Photo credit: Wikipedia)  CIccio Martin, l'uomo la cui opera è stata..."Tradotta".
Potete farmi un giro nel forum che ho linkato nelle note per farvi un'idea ancora più approfondita di quanti orrori ci siano in questa edizione.
Potete dare una veloce scorsa alla versione inglese per capire quanto sia, in realtà, leggero in originale Martin rispetto alla versione Italiana.

E, se proprio vi va, potete farvi due risate leggendo le reazioni dei Fan di Alan D. Altieri, che difendono a spada tratta il suo operato.


Un operato talmente sopraffino che la Mondadori ha deciso, qui potete leggere la notizia, di tradurlo da cima a fondo per una nuova edizione, affiancando ad Altieri ad un gruppo di "esperti".
Intanto potete leggervi la vecchia traduzione o, se siete docenti, usarla dizionario di esempi negativi.

_____________________________________________________________________________________________
*Molti degli esempi sono presi da questo thread qui, Ringraziamo tutti l'utente "_Katerina_".
**Simile al Signore degli Anelli: Prolisso fino alla morte, per dare ai Tolkenoidi un testo simile a quello del loro idolo e ai fantasisty dell'ultima ora che hanno letto solo Tolkien una bussola "E' scritto come Il signore degli anelli, che capolavoro".





Enhanced by Zemanta

7 commenti

Napoli Comicon e...La Febbra!



Oggi non sarei dovuto essere qui, ma sarei dovuto essere lì. *Indica sopra*
La sedicesima edizione del Napoli Comicon, tenuta sempre alla Mostra d'Oltremare, inizialmente non era nelle mete prefissate per quest'anno, non c'erano molti fumetti da comprare, brutto tempo, roba da studiare.

Un sacco di impedimenti, tranne poi, un paio di settimane fa, sono cambiate le cose e oggi avrei dovuto essere lì.
Purtroppo:

La Febbra colpisce tutti, indistintamente.
Era destino che non ci dovessi andare?
O era destino che dovessi risparmiare un centinaio di euro?
Buon Comicon, in ogni caso!

4 commenti

Avevo scritto un bel post, ma poi è andato perso.

Stencil - Cyop & KAF
Stencil - Cyop & KAF (Photo credit: Jekyll283)
Avevo scritto un bel post per oggi, con uno di quei titoli che attirano commentatori che si limitano a leggerlo senza leggere il posto o commentatori.
Sarebbe stato molto interessante senza dubbio, ma gli scherzoni di blogger sono sempre all'ordine del giorno ed il post è andato perso.

Il tempo per riscriverlo non c'è stato, perchè stamattina devo correre a Napoli, a Port'Alba, a fare incetta di libri nelle bancarelle.
Si, il post era legato ai libri usati e alla convenienza di prenderli, ma, come ho detto, per oggi sono stato colpito dalla cancellazione totale del post.

Avrete a breve mie notizie, molto a breve!

Enhanced by Zemanta

4 commenti

Il ritorno e My Boomstick Award 2014!

Lo so, lo so, vi sono mancato enormemente, vero?
In questo periodo il mio blog si è mummificato, tra esami e ripresa dell'università, e il fatto che c'è stato un periodo di rivoltanti sviluppi nella rete ho sempre postposto il ritorno, fino a quando non è accaduto qualcosa che mi ha imposto il ritorno.
E lo potete notare dall'immagine a sinistra!

Si, anche mummificato per mesi il mio blog è talmente uberfigo da ricevere il "Boomstick Award" per il secondo anno di fila, questa volta dal Sommo maestro copertinista che è Giordano Efrodini o Giudappeso.

Prima di tutto, come vuole la regola imposta dal creatore del premio, Hell, eccovi le regole del Boomstick:

Per conferirlo, è assolutamente necessario seguire queste semplici e inviolabili regole:

1 – i premiati sono 7. Non uno di più, non uno di meno. Non sono previste menzioni d’onore
2 – i post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi a mo’ di consolazione
3 – i premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. È sufficiente addurre un pretesto
4 – è vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite

… and now the Boomstick goes to… 

Roberto Riccioli del Necronomiblog perchè gli piace Lovecraft, il mio ebucco e il suo blog dedicato al Maestro di Providence potrà diventare qualcosa di fantastico.

Giordano Efrodini del Blog di Giudappeso perchè crea delle copertine fighissime, ha un ironia paria a quella di Christopher Moore (e se lo leggete, potete immaginare di cosa sto parlando) e ha scoperto un altro mio sosia: Il Vampiro Armand.

Davide Mana di Strategie Evolutive perchè scrive cose interessantissime senza far annoiare, perchè scrive in inglese alla faccia degli gnegnegne e perchè ha fatto diventare Cesare Pavese il mio scrittore italiano morto preferito. (Guardare il mio Fb per capire).

Paolo Ungheri di Vite di Carta perchè attenta spesso e volentieri alla mia carta di credito, ma sempre con materiale di qualità e perchè ha creato un concorso uberfigo: Marvellous Hotel!

Luca Morandi del Blog di Cyberluke perhcè ha fatto lo scherzone in cui annunciava la chiusura, perchè è un grafico epicamente epico e perchè se Fassbender avesse avuto lui come avversario probabilmente il ruolo di Magneto sarebbe andato a Luca.

Flavia Federico di Luce Nella Tenebra perchè è una dei miei Beta Reader di Fiducia, gestisce una magnifica compagnia teatrale e trolla a morte chiunque.

Marco Siena di Prima di Svanire perchè dice le cose come stanno, perchè scrive romanzi come io scrivo racconti e perchè si sceglie dei compagni di bevute davvero fighissimi!

Cosa posso dirvi di più? Che a breve uscirà un nuovo ebook, state tonnati! :D
Enhanced by Zemanta

4 commenti
Etichette: , ,

Buoni Propositi per il 2014

Un magnifico pezzo musicale.
Ecco il proposito più importante: La magnificenza.
Auguri a tutti!


Enhanced by Zemanta

2 commenti
Etichette: , , , , ,

Regali per Natale: Jack & Jill

Jack & Jill
di Germano M.
copertina di Max Novelli
illustrazione interna di Elisa Poggese
editing di Marina Belli e Massimo Mazzoni
213 pagine (previsto), 2,76 euro
Formato Mobi










Trama

ack e Jill possiedono facoltà uniche, ma il passare degli anni e la necessità di nascondersi hanno segnato la loro mente.
Voi cosa fareste, se foste convinti che il dio Thor sia vostro fratello e steste aspettando da lui un segno… Se nel frattempo strani e insoliti eventi, e creature incredibili incrociassero il vostro cammino? Sapreste distinguere cosa è reale, da cosa non lo è?
“Le odiava, le notti senza luna: era persa nel mondo della gemella, lei insieme ai mostri; i giganti del ghiaccio che si rannicchiavano, fingendosi colline innevate appena fuori dei villaggi, e quando tossivano facevano tremare le case; il troll grigio che dimorava sotto il ponte, legnando i viandanti e mangiandoli insieme ai cavalli, sventrava le donne per avere da loro figli deformi; e il demone dei campi, che entrava nelle case perché raccolto durante il giorno, a colpi di falce, e che si riprendeva i piedi tagliandoli di notte ai contadini, e poi tornava a mettere radici…”


Primo approdo su Amazon di Germano M., scrittore e Blogger di BookandNegative.
Un ottimo regalo di natale per chiunque di voi ami la Mitologia, l'avventura o, semplicemente, le storie scritte Dannatamente bene (D'altronde, su questi lidi, si parla solo di ebook di ottima qualità!)

Se proprio non vi va di spendere alla cieca tutti questi soldi (Ironia, si), potete sia scricare un'anteprima, grande strumento di Amazon, sia andare sul suo blog per trovare qualche ebook gratis.
Ebook come BitchBlade, piccolo capolavoro Halloweenesco o Girlfriend From Hell, book da migliaia di Download.

Appunto per chi ha comprato il mio ebook (Punto Nemo)
Germano è uno dei due editor che si sono occupati, appunto, dell'edting del mio racconto, quindi colgo l'occasione di ringraziarlo per l'ottimo lavoro,che tutti avete potuto vedere.
Grazie, ringraziatelo anche voi comprando il suo ebook!

Al prossimo regalo di Natale!

0 commenti

Hai abbastanza coraggio?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...